Skip to content Skip to footer

[…]L’hardscape e i percorsi pedonali si generano e si adattano alle curve create dalle bordure. La morbidezza è la parola d’ordine di un design del verde che vuole e deve contrapporsi e bilanciare le linee nette e decise dei volumi architettonici.[…]

[…]Tutto il complesso è circondato dal verde e abbraccia gli ospiti della country house toccando tutti e cinque i sensi. Le aree sopra descritte sono dotate di impianti sonori che diffondono musica rilassante che accompagna il comfort visivo e olfattivo della Nike Country House.[…]

[…]Un ruolo fondamentale è affidato agli alberi che insieme al comparto illuminotecnico hanno il compito di creare dei differenti livelli di profondità visiva, in modo analogo come fanno le quinte da teatro.[…]

[…]Il verde diventa un elemento di mediazione tra edificio e paesaggio.
L’apertura al panorama viene realizzata attraverso la presenza di belvedere e terrazze panoramiche, spazi progettati “all’italiana” sfumati però dalla presenza di bordi misti cespugliati, tipici del design “all’inglese”, che donano retrogusti informali, alla linearità generale del progetto.[…]

[…] Lo standard del Green Injections e l’alta tecnologia che caratterizza l’azienda viene trasposta e sintetizzata nel corpo di fabbrica e nello studio del verde, e del design degli esterni […]

[…]I viali di connessione e gli spazi di sosta e ricreazione rappresentati dai pianori verdi vengono sfumati e interconnessi dalle pareti di ingegneria naturalistica e dalle zone cespugliate con essenze arbustive e arboree tipiche della macchia mediterranea […]

[…]I viali di connessione e gli spazi di sosta e ricreazione rappresentati dai pianori verdi vengono sfumati e interconnessi dalle pareti di ingegneria naturalistica e dalle zone cespugliate con essenze arbustive e arboree tipiche della macchia mediterranea […]

[…] I principi orientali del Tsukubai e del Shishi-odoshi si fondono con il metallo vivo corten di impronta urbana minimalista, protetti da silenti muri di bamboo e da un design che abbraccia tutti i livelli sensoriali. […]

[…] La Secret Garden House nasce dalla ricerca architettonica con il fine di creare uno spazio dicotomico, che andrebbe a fondere una residenza di alto design con un ampio giardino pensile privato. […]

[…] Un vecchio casolare, massiccio e imponente, immerso nelle colline picene e visibile dallo skyline della citta di Offida, riprogettato per diventare uno spazio di accoglienza confortevole e lussuoso. […]

[…] La struttura lignea di tale impianto, vuole ricordare il portamento scostante delle Arecaceae Palmae, tipologia di palme tropicali ad alto fusto, tipiche del luogo. […]

[…] Gli elementi verticali in calcestruzzo dell’edificio vanno ad inquadrarsi nella regolarità dello spazio esistente, scendono sul terreno e si trasformano in linee orizzontali che attraversano lo spazio senza soluzione di continuità di materiale e di forma, fino ad esaurirsi sul viale principale di accesso alle aree di tumulazione esistenti. […]